Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.

Torneo di Perugia

Stampa

L’ultima volta che ho partecipato al Torneo di Perugia c’era il Ghota del bridge italiano, le squadre erano più di cento.

Era l’appuntamento fisso del bridge autunnale prima del Campari. Circa 25 anni fa. Quest’anno 42 squadre e circa 70 coppie, delle oltre cento che si erano iscritte , molte delle quali hanno rinunciato causa il cattivo tempo. Molti campani, voglio citarli tutti, amici che non vedevo da tempo, Roberto Caruso, Tonino Di Nunzio, e poi Paola pierobon e Maria Santangelo, Pio Arcieri, Valeria,Mario Bussone e Stella i cavesi con Armando Caso, Elena La Torraca, Roberto Viziola, e ancora Pamela e Carla, Alfredo Guerra, Gigi Palmieri e Davide Picone, Fabrizio Florio, Maurizio ,Maradona, Martino, i casertani Leo ed Anna, i sorrentini Pio , Flora e Carlo Maddalena, e per ultimi Giulio Valente e Bruno Zaccaro, che sia in coppia sestii che a squadre , con me e Flora , settimi assoluti (terzi girone b), sono andati brillantemente in premio in entrambe le competizioni. Da segnalare l’ottimo piazzamento di Anna e Leo nello squadre , sesti (secondi girone B). Gli altri campani così, così.Da segnalare la nostra vittoria contro la corazzata di Gigi Palmieri😊. Ospitalità e cibo ottimi. Domenica mattina, sabato sera avevamo terminato alle due, sveglia alle sei come al solito e corsetta mattutina sotto la pioggia tra i vicoletti di Perugia, fino al Duomo , sosta alla pasticceria Sandri una delle più antiche d’Italia. Indimenticabile.

Pio Ciampa