Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.

FIGBCampania

  • Il BRIDGE è lo "Sport della Mente".

  • La Federazione Italiana Gioco Bridge è riconosciuta dal CONI e ne fa parte dal 1993 in qualità di Disciplina Associata.

  • Giocare a Bridge permette di mantenere giovane la mente, migliorare la concentrazione e la propria memoria.

  • Il bridge è diffuso a livello mondiale e si organizzano tornei, nazionali ed internazionali, campionati mondiali ed olimpiadi.

  • Giocare a Bridge può diventare per tutti un’attività agonistica e può essere praticata sia a livello dilettantistico che professionistico.

Articoli in evidenza

#ioRestoaCasa...e gioco a bridge!

Il bridge non si ferma…e resta vivo, seppur “virtualmente”.

Dove posso giocare a bridge? La nostra piattaforma preferita è BBO (https://www.bridgebase.com/).

Leggi tutto...
TROFEO A SQUADRE - CAMPANIA ONLINE

Cari bridgisti, il momento è davvero dei più duri, e restare a casa diventa sempre più difficile; per quento, nel tentativo di alleviare le giornate di tutti, si è deciso di organizzare un trofeo a squadre, in formula duplicato, sulla piattaforma BBO dal nome "Trofeo a squadre - CAMPANIA ONLINE".

Leggi tutto...
Modifica Calendario Agonistico 2020

Si comunicano le seguenti variazioni al calendario agonistico 2020, apportate per opportuna gestione dell'emergenza CoViD - 19:

Leggi tutto...
Lettera del Presidente - Attività su BBO

Ai Presidenti delle ASD/SSD
e p.c. alle Strutture Periferiche
al Consiglio federale
al Collegio dei Revisori dei Conti

Leggi tutto...
Lettere Del Presidente Federale

Il Presidente
Ai Presidenti delle ASD/SSD

Leggi tutto...
Lettera Del Presidente Della FIGB

Cari Amici,

La decisione di sospendere tutte le attività federali è stata tanto sofferta quanto inevitabile, non solo per ottemperare ai decreti del Presidente del Consiglio, ma soprattutto per contribuire per quanto possibile alla tutela di tutti i tesserati.
È il momento di fermarsi, essere prudenti e rispettare con estrema cura i provvedimenti restrittivi e le norme sanitarie suggerite.

Leggi tutto...
Modifica Calendario Agonistico Nazionale 2020

Si comunicano le seguenti variazioni al calendario agonistico, apportate per opportuna gestione dell'emergenza CoViD - 19:

Leggi tutto...
Comunicato Del Presidente - 4 - Rischio Contagi

Si sono verificati a Roma, tra tesserati figb, due casi di positività a CoViD - 19 e altre due persone sono in corso di valutazione. Sentito il numero di pubblica utilità 1500 del Ministero della Salute, siamo stati invitati ad avvisare tutti coloro che si siano trovati in contatto con persone risultate positive.

Leggi tutto...
Simultanei e Tornei Sospesi

Tutti i circoli Campani comunicano che in ottemperanza alla deliberan.12/2020 del Presidente Ferlazzo, a partire da oggi 5 Marzo sospendono ogni attività bridgistica fino a nuove disposizioni.

Leggi tutto...
Delibera D'Urgenza Del Presidente

Si trasmette in allegato la Delibera d'urgenza n.12/2020 del Presidente federale, assunta in data odierna, riguardante l'emergenza CoViD - 19.

Leggi tutto...

il bridge diventa lezione di statistica all'Università di Salerno

Dopo anni di tentativi, finalmente il bridge entra in una delle nostre università, e precisamente nell’Università degli studi di Salerno.

 

La classifica, per il 2019/2020, delle università italiane, elaborata dal Censis, vedeva proprio la citata università del Sud al 6° posto tra i mega atenei statali, per la gioia dell’ASD Due Fiori Bridge Salerno, che si è vista protagonista del seminario didattico “La statistica nel gioco del bridge”, seminario organizzato dalla professoressa Marialuisa Restaino, docente di “Statistica” nel corso di laurea triennale in “Scienze dell’Amministrazione e dell’Organizzazione”.

La professoressa Marialuisa Restaino non merita presentazioni e il suo curriculum parla chiaro: poco più che quarantenne, vanta un dottorato in Ingegneria ed Economia dell'Innovazione, due Master e la docenza dei corsi di “Statistica”, “Analisi Quantitativa del Rischio Finanziario”, “Analisi Statistico-Matematico dei Mercati Finanziari” e “Analisi statistiche per le Ricerche di Mercato”.

Chi ha avuto la fortuna di incontrarla è già a conoscenza della sua competenza, della sua bravura nell’insegnamento e della sua disponibilità; disponibilità che ha manifestato anche in questa occasione, cedendoci ben 4 ore per introdurre il bridge e farci dimostrare come statistica e probabilità abbiano una piena applicazione pratica anche negli “sport delle mente”.

A far da tramite tra la nostra ASD e la citata professoressa è stato il giovane dottore commercialista Amleto Soldani: allievo di 1° anno del corso di bridge tenuto dalle due maestre della Due Fiori Bridge presso “La Sequoia – Pellezzano”, Amleto è anche impegnato in un corso di dottorato, portando avanti, con l‘Università di Oviedo e con PriceWaterhouse & Coopers, un progetto di ricerca avente ad oggetto lo studio delle interrelazioni fra la normativa Gdpr e l’intelligenza artificiale.

La prima a presentarsi, in questa lunga lezione, è stata la presidentessa e maestra della ASD Due Fiori Bridge Salerno, Maki Guariglia che, dopo i saluti istituzionali, ha offerta una panoramica generale del nostro gioco, del come e perché sia una “sport delle mente” e di come questa ginnastica mentale possa aiutare memoria, logica, strategia nonché indurci a giocare in amicizia divertendosi.

Maki è stata seguita da Amleto che, rifacendosi brevemente al suo progetto di ricerca e all’uso delle reti bayesiane (e, pertanto, alle concatenazioni delle probabilità), ha offerto una breve dimostrazione di come i soliti “giochi di fortuna e/o azzardo” hanno un fiLO conduttore comune: la sconfitta.

Concludendo con “la fortuna non esiste, nel lungo periodo, e i giochi “non” di abilità sono studiati perché alla lunga non si possa che essere sfortunati”, Amleto mi ha ceduto il microfono. Per un’ora e mezza il protagonista assoluto della lezione è stato “il gioco della carta”: come si realizza una presa, carte vincenti ed affrancabili, piano di gioco ed impasse.

Chiaro a tutti il gioco della carta, siamo passati al calcolo combinatorio, alle probabilità (a priori e a posteriori) e, conseguentemente, a cosa è più probabile, e quindi da scegliere, mentre organizziamo il piano di gioco:

  • “meglio sperare sui resti 3-3 o giocare l’impasse?”
  • “son più probabili i resti 4-2 o il doppio impasse?”
  • “possiamo, in questa giocata, sommare più chance”?
  • “visto che siamo scoperti in un colore, è meglio giocare subito sui resti 3-3 quando hai AK secchi per QTXXX o ricorrere all’impasse in un altro seme?”

Dopo un po’ di mal di testa, e le facce - solo di alcuni - ancora non troppo convinte che si fa l’impasse anche AKJx per xxxx (ma solo dopo aver battuto un onore), mi è sembrato doveroso “cacciare le carte” e metterli tutti a giocare.

Con mio stupore, tanti sono rimasti a giocare, e tanti mi hanno ascoltato quando gli ho solo vagamente presentato il nemico numero uno: il “bidding box”. Li rivedremo? Beh…noi, ovviamente, ci speriamo!

Rossella Benincasa

Visite

Oggi111
Ieri285
Settimana396
Mese1870
Totale839749

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
Free Joomla! templates by AgeThemes